Rosolini . - TOURING SICILY

Vai ai contenuti

Menu principale:

Rosolini .

Touring Siracusa > Vivere Siracusa > Provincia di Siracusa

Rosolini



Rosolini (Rusalini in siciliano) è un comune italiano di 21.757 abitanti della provincia di Siracusa, situato nella zona sud-orientale della Sicilia.

Storia

Le origini del nome
Il nome Rosolini è di derivazione araba. Quando gli arabi conquistarono la Sicilia trovarono un impero bizantino in completo disfacimento e non fu difficile per loro insediarsi pacificamente nella zona portando i benefici della loro cultura. Rispettando le tradizioni religiose locali, chiamarono la zona Rus Salib'ni, cioè "la grotta della croce"; infatti nell'insediamento preesistente era ubicata una basilica cristiana scavata nella roccia (ancora esistente) dove si venerava una croce.
Ad avvalorare la derivazione araba del nome Rosolini è da tener presente che tutte le contrade della zona hanno nomi di origine araba: Gisira, Nar Balata ("zona di acque"), Ranati, Renna, Saia Rinnici (canale costruito dagli arabi per bonificare tutta la zona paludosa della contrada), Stafenna
Il luogo dove oggi sorge Rosolini era uno dei feudi del vasto territorio di Noto e appartenne alla famiglia Platamone a partire dal XV secolo col titolo di baronia. Il centro abitato fu fondato da Francesco Moncada principe di Lardaria solo nel 1713, dopo aver avuto il feudo per successione dalla moglie Eleonora Platamone.

Stemma

Lo stemma della città di Rosolini raffigura:
« Un'aquila con ali spiegate con gli artigli adunchi e distesi, sormontata da una corona all'antica d'oro, con lo scudo dello stemma dei principi Moncada-Paternò sul petto e con una striscia ai piedi contenente la dicitura "Universitas Rosolinorum Regi beneficio" su fondo azzurro »

Monumenti e luoghi d'interesse
Architetture religiose

L'Eremo di Croce Santa

Piazza Faustino Maltese nel 1953
Tra i monumenti religiosi vanno ricordati la Chiesa Madre San Giuseppe, dove si conserva la mandibola di San Luigi Gonzaga, edificata tra il XVIII e il XIX secolo, e quelle di san Francesco, di Santa Caterina, del Santissimo Crocifisso, nonché il Santuario del Sacro Cuore, e l'eremo di Croce Santa.


Architetture civili

Di particolare rilevanza architettonica è il Castello dei Platamone, costruito nel 1668, che conserva al proprio interno una basilica paleocristiana del V secolo. Sono inoltre interessanti i resti archeologici di Cava Lazzaro, che conserva delle necropoli dell'età del bronzo.


 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu